Il successo dello yoga non è nell'abilità di eseguire le posizionima in come esso cambia positivamente il modo in cui viviamo la nostra vita e le nostre relazioni" T.K.V. Desikachar

 

“Il successo dello yoga non è nell’abilità di eseguire le posizioni ma in come esso cambia positivamente il modo in cui viviamo la nostra vita e le relazioni” TKV Desikachar

Sri Tirumaiali Krishnamacharya (1888-1989) originario dell’India del Sud è considerato uno dei più grandi maestri di Yoga del XX secolo. I suoi studi coprono le sei tradizioni della filosofia indiana, incluso il sistema dello Yoga Classico. Combinando gli elementi della cura ayurvedica con le tecniche dello yoga, Krishnamacharya diventò un rinomato guaritore del suo tempo, curando numerosi dignitari del governo e accrescendo la reputazione di maestra yoga. La lista dei suo principali studenti include in cognato BKS Iyengar, suo figlio TKD Desikachar, K. Pattabhi Jois, Indra Devi, Srivatsa Ramaswani e AG Mohan. Ciò che ha contraddistinto l’approccio di Krishnamacharya come maestro di yoga e guaritore è stato la sua massima preoccupazione per le esigenze individuali dello studente.

Una delle sue più grandi innovazioni nello yoga fu l’enfasi di combinare il respiro consapevole (pranayama) con la pratica delle posizioni fisiche dello yoga (asana). In questo modo ciò che poteva essere una pratica di puri esercizi fisici è diventata una pratica “olistica”, che coinvolge il corpo il respiro e la mente. Oltre al respiro consapevole, elementi di canto, visualizzazione e meditazione sono incorporati nella pratica che coinvolge il praticante su tutti i livelli: fisico, energetico, mentale emozionale e spirituale.

TKD Desikachar (1938-2016), figlio e studente del leggendario Sri T. Krishanamacharya, è stato uno dei più rispettati e conosciuti insegnati di yoga e terapia. E’ il fondatore del Krishnamacharya Yoga Mandiram (KYM) di Chennai, India del Sud.

Il KYM è un’istituzione nel campo dello yoga terapeutico, studi sullo yoga e ricerca. Centinaia di pazienti ogni anno trovano sollievo da numerose malattie e malessere attraverso sessioni di pratica individuale offerte dagli insegnati del KYM.

Ciò che distingue gli insegnamenti basati su questa tradizione è la massima attenzione nei confronti delle necessità individuali dello studente. La pratica yogica è costruita sulle richieste dello studente ed è particolarmente efficace perchè considera anche l’età del praticante, la sua occupazione, le condizioni di vita, i suoi interessi e le sue capacità.

Gli adattamenti delle posizioni, il ritmo del respiro , i canti e le pratiche di meditazione porteranno a massimizzare i benefici individuali ed a minimizzare i rischi di una pratica inappropriata, rendendo la pratica utile, ricca di significato e spesso terapeutica e trasformativa per lo studente.